» Home Page
Itinerari
» Itinerari mezza giornata
» Itinerari giornata intera
» Itinerari enogastronomici
» Itinerari favolistici
» Itinerari rievocazioni storiche
» Mercatini di Natale
Turismo scolastico
» Itinerari didattici
» Fattoria didattica
» Chi siamo
» Prezzi
» Contatti
» Prenotazione visita guidata
 
Select your language
Italiano
English
Francais
 
Visita anche ...
» GuidaGradara.com
» MostraTartufo.com
» MassaTrabaria.com
» DomusDelMito.com

 

Piobbico Nicolosa Porta CupaPiobbico il borgo e il Castello BrancaleoniPiobbico: Branca, Branca, Branca, Leon, Leon,Leon
 
Capitale dei Brutti e il Castello Brancaleoni
 

Piobbico è un incantevole borgo medievale che si trova a pochi chilometri da Urbino, Urbania e Sant’Angelo in Vado, dove il tempo si è fermato. L'origine del nome Piobbico risale all'epoca romana il termine publicum muta in plobicum  per diventare plobici ed infine Piobbico.

La storia del paese si identifica con la famiglia Brancaleoni. Attorno all'anno 1000 il territorio fu affidato come feudo a questa famiglia che vi regno per quasi cinque secoli. Risalgono a questo periodo il
Castello, il borgo sottostante, le chiese, tutta la parte vecchia del paese, e le varie ville e villaggi attorno, che poi conseguentemente all'abolizione del feudalesimo si incorporano al villaggio di Piobbico.

 
Dall’inizio del XII secolo Piobbico fu signoria dei Brancaleoni che arrivò a dominare l’intera Massa Trabaria. Si oppose prima all’Albornoz, poi a Papa Martino V, e divenne a metà del XV possedimento dei Montefeltro e seguì così le sorti del ducato di Urbino. 
 
Il 21 dicembre 1827 per decreto di Leone XII Piobbico diviene comune autonomo, e lo stemma sarà un braccio nudo che tiene sollevata una rovere.
 

 
[Richiedi maggiori informazioni] [Prenota la guida] [Prezzi]
 

 


 
Ritorna alla pagina delle proposte

 
 
 
 
 

 

 

 
giovedý 22 giugno 2017 Creazione EGW.IT powered by EGCMS